A Ferrara

lato-duomo-ferraraa-ferrara-soffittoIeri, con l’UTE gita a Ferrara,: una città dalla lunga gloriosa storia, legata principalmente alla dinastia degli Estensi, che hanno costruito, ampliato e abbellito la città che li ha visti governare per molti secoli.  Dopo un piacevole viaggio in pullman, eccoci davanti al castello della città: costruzione imponente e ben conservata (anche per le cure che gli hanno riservato i ferraresi), cui  le acque del fossato,   che lo circondano, donano un grande fascino. I saloni interni conservano affreschi notevolissimi e soffitti a cassettoni splendidi.

I palazzi solenni  del centro storico testimoniano un passato di grande splendore; le viuzze del ghetto ricordano il contributo che gli ebrei hanno dato allo sviluppo economico e culturale della città e lungo le vie cittadine pare di rivedere i ragazzi in bicicletta in una  scena del film “Il giardino dei Finzi Contini”

In una giornata che prometteva condizioni climatiche poco rassicuranti, abbiamo invece potuto goderci la città senza dover aprire gli ombrelli che ognuno aveva portato con sè; la pioggia ci ha accompagnato solo durante le ore di viaggio in pullman: qualcuno  deve aver pregato per noi…

Teatro: Due dozzine di rose scarlatte (di A. De Benedetti)

La compagnia teatrale dell’UTE, “iNOX”, per salutare i soci  prima delle vacanze estive, rappresenterà venerdì 24 maggio in Sala Isacchi alle ore 15, una pièce teatrale che è stata il cavallo di battaglia di molte tra le più famose compagnie italiane: “DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTE” di A. De Benedetti.

Si narra la storia di un matrimonio scivolato nella routine più monotona. La moglie decide allora di fare una vacanza da sola; il marito  ne approfitta per tentare di corteggiare un’altra donna, mandandole un mazzo di rose con un bigliettino misterioso…..ma un disguido farà arrivare i fiori a un’ altra destinataria. Da qui ha origine una simpatica ed elegante sequela di situazioni comiche che offrono momenti di grande divertimento.

La nostra collaudatissima compagnia teatrale affronta una sfida impegnativa, ma il risultato sarà certamente all’altezza della sua fama. L’ingresso è aperto anche ai non soci: aspettiamo un pubblico numeroso e deciso a passare insieme un piacevole pomeriggio.