Calendario attività dal 1 al 5 Aprile

Lunedì, 1 Aprile

ore 15/17 – PSICOPEDAGOGIA – LIFE SKILLS  NELLA TERZA ETA’:VIVERE IL TEMPO IN PIENEZZA.
(PER LA SINTESI CLICCARE QUI)
__________________________________________
Martedì, 2 aprile.
ore 15:00 – LA LUNGA VITA DELLE PAROLE –  VOLVO –  docente: Elena Meggetto.
ore 16:00 – LETTERATURA DIALETTALE – SE DISEVA INSCI’:MOTTI E PROVERBI LARIANI INDAGATI DAL POETA COMASCO ORAZIO SALA. – docenti: E. Ghioni, F. M. Gottardi, A. Vasirani Carnini.
(PER LA SINTESI CLICCARE QUI)
__________________________________________
Venerdì, 5 aprile.
ore 15:00 – UNO SGUARdo ALLE SFIDE DI TRE PAESI-CHIAVE ALL’INIZIO DEL III MILLENNIO – ARABIA SAUDITA: DA UN’ECONOMIA BASATA SUL PETROLIO AL TENTATIVO DI DIVERSIFICAZIONE E MODERNIZZAZIONE – IL RUOLO STRATEGICONEGLI EQUILIBRI DELL’AREA E L’INFLUENZA SULL’OCCIDENTE. – docente: Maurizio Benedetti
ore 16:00 – ASSEMBLEA ORDINARIA PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO.

Lezioni dal 25 al 29 marzo.

Lunedì 25 marzo.
Il dr. Lissoni, alle ore 15,  concluderà il corso “OBTORTO COLLO” su anatomia e patologie del collo.
______________________________________
Martedì, 26 marzo
ore 15:00 – LA LUNGA VITA DELLE PAROLE: STILUS. – docente Elena Meggetto.
ore 16:00 – INFORMAZIONE SCIENTIFICA: LE INTERAZIONI FARMACOLOGICHE – docente: Umberto Filippi.
ore 19/21 – CORSO DI MARKETING PER NON MARKETERS – docente: Umberto Filippi.
________________________________________
Giovedì, 28 marzo
ore 19/21 – CORSO DI MARKETING PER NON MARKETERS – docente: Umberto Filippi.
________________________________________
Venerdì, 29 marzo.
ore 15:00 – FILOSOFIA DEL PAESAGGIO – docente: Mario Porro..
ore 16:00 – iL pANTHEON NELLA NOSTRA PSICHE – PSICANALISI E MITOLOGIA. GLI DEI E ARCHETIPI DELLA PSICHE- AFRODITE: LA DEA ALCHEMICA. – docente: Brunella  Tatafiore

Pomeriggio in biblioteca.

Giovedì pomeriggio in biblioteca comunale: Don Ivano Colombo ci ha guidato a scoprire analogie e differenze tra la novella di Pirandello “La giara” e la sua trasposizione cinematografica ad opera dei fratelli Taviani.

La proiezione del filmato è stato preceduto da una presentazione di Pirandello, scittore di romanzi, novelle e pièces teatrali di grande successo. La sua cultura risente dell’influenza della cultura greca e inoltre  si rifà alla corrente filosofica della fenomenologia tedesca.

A questa breve premessa è seguita una lettura davvero avvincente della novella “La Giara”, la cui prosa è talmente efficace da far vivere i personaggi come in una rappresentazione teatrale: è tipico della cultura siciliana questo gusto della teatralità. Don Ivano è riuscito a far rivivere in quella sala della biblioteca un Don Lollò sanguigno e grottesco ad un tempo.

Con la visione dell’opera dei fratelli Taviani abbiamo poi potuto apprezzare la recitazione di  Franco Franchi e di Ciccio Ingrassia non nelle solite vesti di giullari, ma in quelle  di attori impegnati nel rendere al meglio, riuscendoci, i due protagonisti della novella pirandelliana.

I fratelli Taviani si sono attenuti al testo nel rendere bene l’atmosfera della masseria di don Lollò, ma hanno aggiunto un loro tocco personale che ha messo in luce l’asservimento delle donne e dei lavoratori nella Sicilia del latifondo.